AIDA Servizi

L'intelligenza artificiale per la prevenzione epidemica tramite rilevamento automatico del corretto o mancato utilizzo della mascherina sanitaria


La tecnologia al passo con le disposizioni ministeriali per l'emergenza sanitaria

Nonostante l'emergenza a causa del coronavirus COVID-19 non sia ancora terminata, l'economia nazionale ed internazionale è sempre più in crisi e grida a gran voce alla ripresa delle attività.

Una volta superato il picco dei contagi, sarà necessario mettere in campo un piano d'intervento che preveda precise misure tali da consentire una rapida ripresa delle attività (FASE-2), tenendo conto delle singole peculiarità dei vari settori professionali e dei relativi rischi ad essi correlati.

Nella piena consapevolezza che alla riapertura delle attività non si ritornerà immediatamente alla normalità, per almeno 2 - 3 anni sarà necessaria la massima prudenza; l'obiettivo sarà quello di evitare una ripresa della diffusione dei contagi e quindi risulterà fondamentale adottare misure e strumenti idonei che consentano di effettuare un monitoraggio costante, finalizzato soprattutto al rispetto delle norme comportamentali che noi tutti saremo tenuti ad osservare.

Uno dei punti cruciali della FASE-2 sarà quello di individuare le migliori strategie da adottare per ridurre al minimo i rischi di contagio; contestualmente si renderà necessario responsabilizzare i rappresentanti direttivi di tutte le realtà professionali in cui è costante la presenza di un numero significativo di persone.

Mentre sarà certo che risulterà obbligatoria la misurazione della temperatura corporea prima di entrare in servizio tramite l'utilizzo di Termoscanner e si continuerà a rispettare la distanza di sicurezza evitando assembramenti, un'altra regola che nella FASE 2 dell'emergenza COVID-19 risulterà imprescindibile l'obbligo di indossare le mascherine sanitarie, soprattutto nelle realtà lavorative dove è previsto il contatto con il pubblico. Il viceministro alla Salute Pierpaolo Sileri lo ha spiegato con chiarezza: «Negozi, uffici, aziende, etc devono prevedere precise regole di protezione adottando tutti i sistemi disponibili».

In previsione di scenari migliori in cui saremo comunque chiamati a mantenere alti i livelli di attenzione, RCmultimedia scende immediatamente in campo con soluzioni Hi-Tech all'avanguardia che sfruttano tutte le potenzialità dell'intelligenza artificiale.

AIDA per il rilevamento intelligente della mascherina sanitaria

Guarda il video

AIDA, è questo il nome della sofisticatissima piattaforma software che basa tutte le sue funzionalità sulle ultime frontiere dell’intelligenza artificiale applicata alle analisi delle immagini.

Si compone di una molteplicità di potenti algoritmi, tutti progettati dagli ingegneri dell'azienda Taiwanese LININ, ognuno dei quali da luogo a specifici moduli con specifiche caratteristiche e precise funzionalità di analisi.

Gli algoritmi che costituiscono la base funzionale di AIDA descrivono la più recente tecnologia di apprendimento profondo per il riconoscimento degli oggetti e delle forme in generale.

L’apprendimento profondo è introdotto attraverso il concetto in cui viene impartito al sistema di imparare cosa cercare (es. piatti, cifre, e gli oggetti in generale). AIDA elabora le caratteristiche più descrittive e ovvie per ogni tipologia di forma ed oggetto. In altre parole, viene detto al deep learning di scoprire i modelli sottostanti dell’oggetto osservato e di catalogarli in classi di immagini che possono dare risultati molto migliori rispetto ai tradizionali sistemi di riconoscimento degli oggetti basati sulla semplice visione artificiale.

Le peculiarità di questo nuovo sofisticato ambiente software sono la sua elevata scalabilità verso altri sistemi (ad esempio impianti di controllo accessi), e la capacità di adattarsi a qualsiasi impianto di videosorveglianza già esistente. Ciò significa che è possibile far funzionare AIDA senza dover necessariamente sostituire videocamere e/o sistemi di videoregistrazione (DVR o NVR).

I complessi algoritmi del modulo specializzato nel riconoscimento delle mascherine, analizzano in tempo reale i flussi video delle riprese provenienti dalle videocamere per poi sottoporli a sofisticatissime elaborazioni, le quali consentono di individuare tutti i volti delle persone inquadrate, classificare coloro che indossano correttamente la mascherina sanitaria, coloro che non la indossano nella maniera corretta ed individuare con estrema precisione coloro che invece vengono ripresi senza indossarla, generando per quest'ultimi tempestivi avvisi e/o allarmi opportunamente configurabili (messaggi audio e video, allarmi, avvisi acustici, segnalazioni, etc).

E' possibile procedere anche con l’analisi delle videoregistrazioni in un secondo momento incrociando le riprese video con le segnalazioni degli allarmi venutisi a generare.


Veloce, versatile ed affidabile

AIDA offre indiscutibili vantaggi per il monitoraggio di ambienti e vaste aree con elevata affluenza di persone:

  • L’impianto è di facile installazione e può operare in ambienti esterni e interni, si integra perfettamente con impianti di videosorveglianza e di controllo accessi già esistenti e può essere interfacciato con porte automatiche, tornelli, barriere, semafori, etc;
  • Rileva tempestivamente la presenza di persone senza mascherine oppure coloro che non la indossano correttamente, attivando eventi di segnalazione e/o allarme (può anche interferire con l’autorizzazione d’accesso ai varchi controllati);
  • AIDA trova il suo campo di applicazione in ogni luogo e/o contesto in cui occorre monitorare contemporaneamente un considerevole numero di persone: ospedali, cliniche e strutture sanitarie, supermercati, centri commerciali, negozi, grandi magazzini, fiere, pubblici uffici, cinema, scuole, università, campus, aeroporti, stazioni ferroviarie, metropolitane, uffici postali, centri e strutture sportive, palestre, teatri, alberghi, residence e qualsiasi altro contesto in cui si rende necessario controllo assoluto e massima prevenzione;
  • AIDA può operare in cloud e gestire da remoto il monitoraggio contemporaneo di più aree videosorvegliate, come ad esempio centrali di sicurezza e vigilanza, aree metropolitane, spazi pubblici, mezzi di trasporto pubblici, etc.

AIDA può essere distribuito anche in abbinamento ai server opportunamente progettati dagli ingegneri della LININ con diverse architetture in base ad ogni possibile scenari d’impiego.


Incentivi fiscali



Il credito di imposta per le spese di sanificazione degli ambienti e degli strumenti di lavoro previsto dall’articolo 64 del decreto numero 18 del 17 marzo 2020, ovvero il DL Cura Italia, viene esteso non solo all’acquisto di mascherine, guanti ed altri dispositivi di protezione personale, ma anche a dispositivi istallati per la sicurezza dei lavoratori nel luogo di lavoro.


Una scelta responsabile

Mai come in questo periodo, ogni imprenditore ha potuto constatare quanto sia oneroso bloccare la propria attività e quanto sia diventato importante tutelare la salute del proprio personale dipendente e dei propri clienti.

E’ giunto il momento di investire in strumenti che tutelino la propria azienda, il proprio personale e la propria clientela.

Una scelta responsabile e determinante dagli effetti positivi sul fatturato e soprattutto sulla salute di ognuno di noi.

AIDA CENTER

Requisiti Hardware Raccomandati

  • Processori Intel® i7 o successivi, Intel® Core™ e Intel® Xeon® dalla 6th alla 9th generazione
  • Intel® UHD Graphics 630 o successivi
  • Intel® Movidius™ NCS2
  • 16GB di RAM di Sistema (minimo raccomandato)

Versioni

Nome*
Cognome*
Ragione Sociale / Azienda
Recapito telefonico*
Indirizzo email valido*
Oggetto
Messaggio*
Risultato dell'operazione [2 + 2 = ?]*